WeRoad di OneDay Group - Benedetta Vezzosi

Tutti vogliamo essere felici.


Essere felici ci rende più aperti, resilienti, creativi e quindi produttivi. Per questo la felicità dei collaboratori è una priorità per le aziende più attente alla qualità della loro presenza sul mercato.

Le ricerche dimostrato che i lavoratori felici hanno una marcia in più.


La reputazione di essere un'azienda Felice è una delle leve più importanti per attrarre e trattenere i giovani talenti, anche in settori altamente competivi come quello informatico.


Oggi intervistiamo Benedetta Vezzosi, People & Culture Business Partner di WeRoad del OneDay Group.


Sarà la moderatrice dell' 21 Settembre 2020 nel Webinar Formativo Come diventare una Happy & Smart company, uno dei workshop all'interno della Settimana Internazionale Happiness at Work 2020, dal 21 al 25 settembre.


Puoi iscriverti su Eventbrite:



WeRoad è partner di OneDay e come azienda mette al centro le persone, quanto è importante e che impatto ha sul clima aziendale?


 WeRoad ha da sempre una vision molto chiara quella di “connecting people,culture and stories”. Come company del business & community builder OneDay non potevamo non essere allineati e quindi mettere le persone al centro. 


Peoplecentricità significa mettere le persone al centro, in ogni azione quotidiana e comportamento.


Il Peoplecentrismo è fondamentale all’interno della nostra realtà ed implica focus e attenzione quotidiana sulle persone e sull’impatto che ogni scelta possa avere su queste.

Quest’anno abbiamo addirittura deciso di redigere un documento con la volontà di chiarire come ci impegniamo a rendere concreta la relazione tra valori e comportamenti quotidiani.


Ad esempio il valore imprenditorialità esprime il concetto di “persone al centro” quando “ i creativi di tutti i team hanno avuto la possibilità di partecipare alla realizzazione del C30, il nostro nuovissimo ufficio creato a nostra immagine e somiglianza, le cui sale sono firmate

dai Culture Ambassador e gli spazi sono pensati per le esigenze della nuova generazione” mentre la aspirazionalità prende forma peoplecentrica quando “le passioni personali sono state prese come fonte di aspirazione delle sale del C30 (ad esempio il digital optimization specialist con la sua passione per l'audiofilia tecnica ha progettato la nostra sala di registrazione, mentre il marketing manager, conosciuto da tutti per la sua passione per il cinema, si è occupato del cineforum di OneDay);



Fabio Bin, co-fondatore di WeRoad ha affermato che è “in fissa con la fiducia nei confronti del proprio team (…) vedo i contenuti quando vanno online e le newsletter quando mi arrivano”. Quanto è importante la fiducia reciproca nella costruzione di un ambiente creativo, positivo e produttivo?


La fiducia è alla base di ogni nostro progetto e azione.


Ogni Team Leader prende spunto e ispirazione dai propri team member ma soprattutto lo legittimizza a rischiare e a prendersi le responsabilità del proprio ruolo e delle proprie scelte.

Questo ci garantisce il rispetto dell’imprenditorialità e aspirazionalità, approcci condivisi da tutti le company del gruppo e soprattutto rispetta quelli che noi definiamo “daring” e “discovering” → get out of your comfort zone, valori principali di WeRoad. 


“Take the risk, believe in it and make things happen!” non sarebbe possibile senza una stima e un elevato trust in tutte le nostre risorse. Autonomia e indipendenza inoltre garantiscono un’ottima velocità di azione.



Investire sui dipendenti è alla base della felicità aziendale, in che modo investite su di loro e come la crescita professionale permette un maggiore coinvolgimento e produttività?


Come azienda investiamo sulle persone in diversi modi.


Oltre a metterle al centro delle nostre scelte e condividendo con loro in estrema trasparenza ogni strategia: l’open-door policy del CEO e del Presidente sono reali, Il CEO incontra tutti i nuovi onboarding con un 1:1.


Abbiamo inoltre un programma ad hoc di Academy elaborato ogni anno in base alle richieste/esigenze del team: ogni giorno c’è la possibilità di imparare da chiunque nel gruppo, l’accesso alla formazione è libera (abbiamo il calendario aggiornato sulla nostra intranet).


I percorsi di carriera sono pubblici e definiti all’interno di quelle da noi chiamate 

“guidelines di crescita”. Questo documento rappresenta la filosofia con cui OneDay costruisce la valorizzazione di ciascuna persona.


Per essere ambiziosi, concreti e veloci ci vogliono regole del gioco chiare ed è per questo applichiamo massima trasparenza in tutto.

La nostra informalità, apertura e propensione alla condivisione è massima e coinvolge in particolare gli aspetti di compensation. OneDay come gruppo ha superato il concetto di sola retribuzione fissa, l’esperienza di lavoro è valorizzata in più dimensioni. La Total Compensation considera infatti anche gli aspetti di performance e gli aspetti valoriali che guidano la nostra cultura. La Total Compensation Annua è composta da: Retribuzione fissa + Welfare & Benefit OneDay + bonus di performance.


Per le nostre risorse prevediamo due possibilità: una crescita con responsabilità di di business e/o gestione di team [da coordinator a Head Of], una che prevede un potenziamento delle competenze verticali e una specializzazione [da Guru a Maestro].



Durante il periodo della pandemia in cui tutto era fermo, soprattutto i viaggi, in che modo avete gestito lo smart working e come siete riusciti a creare “un’azienda felice” da remoto?


Come azienda adottavamo già lo smart working, considerandolo un benefit importante per la vita dei team member. 

Chiaro che la pandemia ci ha permesso di testarlo in modo massivo.


Abbiamo dovuto rivedere il nostro management system, creando momenti di condivisione e aggiornamento giornalieri (ogni Team leader apriva e chiudeva la giornata con un meet con il proprio team di allineamento), sempre stando attenti però a sovraccaricarsi di call.


La parte più difficile è stata ricreare i momenti ricreativi, siamo un'azienda che sposa molto il motto “work hard, party hard” e la pandemia ci ha tolto i momenti di condivisione e sharing anche con le nostre community, ogni OneDay people ha la possibilità di partecipare agli eventi consumer della community, che abbiamo quindi dovuto ricreare in maniera talvolta bizzarra anche da remoto. 


In che modo far parte di un ambiente “WOW” influisce sull’attrazione di talenti esterni e sul mantenimento di quelli già presenti?



WOWness è uno dei valori principali e caratterizzanti di WeRoad. 


La nostra azienda si basa sull’interazione umana e sulla creazione di “connessioni” ed è con questa che concorre al raggiungimento della vision della holding di “lasciare un impatto positivo e duraturo nel mondo”. 


WoWness significa:

- utilizzare ogni possibile opportunità per creare l’effetto "WOW" e deliziare gli altri;

- fare di tutto per rendere speciali le interazioni apparentemente ordinarie;

- trasmettere entusiasmo e passione in tutte le nostre interazioni;


Creare un ambiente dove poter esprimere al massimo se stessi, sentirsi liberi e allo stesso tempo poter imparare e crescere permette all’azienda di posizionarsi in maniera competitiva sul mercato sia per i talenti incoming che come azione di retention verso quelli esistenti.

E’ la nostra cultura e l’employee experience che garantiamo all’interno della company che attrae i talenti e ne fa da incubatore.  Le persone sentono di poter trovare un luogo dove esprimersi, crescere e divertirsi.



7 visualizzazioni
CONTATTACI

PEOPLE 3.0

Strada Curtatona 41/2

41126, Modena (MO)

C.F./P.IVA 02458550353

Tel. +39 059 8750321

Email: elisa.dovio@peopletrezero.com

 

  • LinkedIn Peoole 3.0
  • Facebook