Intervista a Gruppo Maps







Il 20 Settembre, durante la conferenza La cultura reale come mappa valoriate: il biglietto da visita per gli stakeholders, ospiteremo come azienda testimonial Gruppo Maps.

Abbiamo intervistato Marco Ciscato, Chairman di Maps Spa e Artexe Spa.




1. Se dovesse descrivere il vostro ambiente di lavoro, quali sono i punti di forza del vostro gruppo?

Punti di forza sono la valorizzazione e la fiducia nelle persone; la consapevolezza che le risorse umane sono per Maps Group il bene primario da preservare e sviluppare per aumentare il benessere di tutti e le performances dell’azienda è un elemento cardine che ci ha guidato nelle scelte aziendali relative al personale.


Da anni ormai lavoriamo per realizzare un clima di massima fiducia e collaborazione con i dipendenti e tra colleghi; ciò si è ottenuto grazie alle attente attività di selezione, coltivando lo spirito di appartenenza, potenziando i soft skills e dedicando tempo ed energie aziendali alle attività di welfare.


Facendo leva sulla fiducia Maps ha implementato un approccio al lavoro flessibile; applichiamo flessibilità di orario e possibilità di telelavoro.

La consuetudine ad affrontare il lavoro con queste modalità ha permesso di affrontare senza particolari traumi né contraccolpi a livello di produttività tutta la fase più acuta della pandemia. Quanto appreso da questo particolare periodo ha anzi posto le basi ad un programma di lavoro in cui si alternano momenti in remoto a momenti vi presenza in azienda che abbiamo denominato Maps Habitat.


Con questo modello che abbiamo cominciato ad applicare nel settembre 2020 il telelavoro è diventato una modalità prevalente di lavoro in azienda, si tende a soddisfare le esigenze di ciascuno andando incontro alle esigenze del singolo nell’alternanza lavoro in presenza e telelavoro senza rinunciare al concetto di team ed alla dimensione aziendale.

2. Cosa vi ha portato a valutare di introdurre in azienda i concetti e degli strumenti del modello Well Performance tra cui la co-generazione della carta dei valori?


La Valorizzazione dei talenti del singolo finalizzata al bene comune ci hanno indotti a ricercare una metodologia da applicare alle dinamiche organizzative aziendali che avesse come scopo quello di mettere in luce ciò che ci accomuna e che favorisce la creazione di un clima ottimale basato sulla condivisione degli obiettivi e dei valori; riteniamo che questo sia l’ambiente ottimale dove le specifiche attitudini e peculiarità del singolo possono trovare il migliore clima possibile per esprimersi. Ciò che è emerso con l’esperienza è che


le persone rendono al massimo delle loro potenzialità se vengono a trovarsi in un contesto dove percepiscono di sentirsi apprezzate e comprese nelle loro modalità di azione e di pensiero.

Condividere gli stessi valori e lavorare affinché questi vengano messi in atto rappresenta un elemento sostanziale di coesione e di sviluppo che innesca senza difficoltà circoli virtuosi che portano all’eccellenza.

3. Chi sono stati i manager coinvolti nella prima fase di lavoro? Che effetto ha avuto su di loro e sul loro livello di conoscenza e collaborazione inter-azienda?


Il modello Well Performance e la co-generazione della carta dei valori sono stati affrontati durante una attività di formazione proposta alle figure manageriali di Maps Group ed in particolare a tutti coloro che hanno preponderanti attività di gestione e coordinamento del personale; si potrebbero considerare senza ombra di dubbio i portavoce ed i diffusori dello spirito di gruppo a tutti i livelli aziendali.


L’attività è stata volutamente proposta con impostazione interaziendale perchè queste occasioni di formazione sono solitamente sfruttate anche per creare occasioni di conoscenza tra i gruppi di lavoro e per gettare le basi di possibili future collaborazioni tra entità che solitamente non lavorano sugli stessi progetti.

4. Quali impatti ha avuto la creazione della carta della cultura e dei valori di Maps in particolare rispetto alle operazioni straordinarie che si sono verificate nel gruppo?


Maps Group è, in particolare negli ultimi anni, proteso allo sviluppo e alla crescita anche tramite l’acquisizione di aziende, il ritmo e la portata di queste operazioni è ultimamente assai accelerato, è divenuto strategico definire una metodologia .


L’aver definito i valori cardine che ci contraddistinguono e che stanno alla base del nostro lavoro ci facilita in tutte le fasi di presentazione ai nuovi interlocutori.

Il set di valori condivisi è la base, ogni nuova acquisizione è una opportunità di sviluppo e di evoluzione; sapere chi siamo, come agiamo e cosa condividiamo in modo naturale ci facilita nella scoperta delle nuove realtà con le quali entriamo in contatto, in un cammino di contaminazione e crescita collettiva.






60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti